Torna a Eventi FPA

Gli eventi in programma

Torna alla home

  da 12:00 a 19:00

Sharitories_Palermo Arabo-Normanna [ pa_sh2 ]

Il toolkit per i territori collaborativi sbarca a Palermo

Strutturato come un gioco-serio, in collaborazione con OUISHARE, il Toolkit per Territori Collaborativi ha l’obiettivo di promuovere le pratiche dell’economia collaborativa all’interno dei sistemi territoriali, coinvolgendo in maniera diretta la stessa pubblica amministrazione al fine di rendere le pratiche collaborative parte integrante delle strategie di sviluppo locale. Il CTT è articolato in tre fasi, a cui corrispondono specifici obiettivi:

• Comprendere, ovvero trasferire conoscenza alle comunità locali su temi e pratiche dell’economia collaborativa e su come queste possano essere di supporto a specifiche iniziative di sviluppo locale;
• Facilitare ovvero co-creare soluzioni in risposta ai bisogni locali, coinvolgendo gli attori chiave di un territorio;
• Costruire ovvero offrire supporto concreto all’implementazione delle politiche collaborative territoriali, disegnando e avviando strategie collaborative territoriali, in risposta alle esigenze specifiche espresse dal territorio.

Nel dettaglio, l’applicazione del CTT secondo il modello sperimentato a FORUM PA 2015 e riadattato in diversi contesti territoriali, prevede l’organizzazione di uno o più workshop, a cui sono invitati a partecipare stakeholder precedentemente individuati: Società Civile e Communities territoriali; Aziende e operatori economici; Amministrazioni locali; Reti di Esperti, Istituti di ricerca, Scuole e Studenti; Innovatori, Startup, Makers e gestori di Spazi collaborativi.

Il lavoro, facilitato dal team, ripercorre 6 tappe avvalendosi di materiale grafico e di metodologie interattive : 1) Immaginare una città o un aspetto della vita urbana in chiave collaborativa e condividere la propria visione;  2) Mettere a fuoco e condividere le principali sfide che la città affronta in relazione a quel determinato aspetto;  3) Diventare “ESPERTI” di economia collaborativa; 4) Applicare le soluzioni collaborative alle sfide individuate; 5)  Co-creare la mappa degli attori territoriali 6) Individuare i primi passi per attuare le soluzioni.

I facilitatori dettano il timing di elaborazione e restituzione in relazione alle diverse fasi del
workshop

1. Emersione di una immagine condivisa della Palermo Arabo-Normanna
2. Individuazione delle principali sfide che la città affronta in relazione alla Palermo Arabo-Normanna
3. Studio nei tavoli degli scenari dell’economia collaborativa
4. Emersione nei tavoli di soluzioni collaborative alle sfide individuate e restituzione in plenaria
5. Co-creazione nei tavoli della mappa degli attori territoriali per le soluzioni più promettenti
6. Prima valutazione in plenaria in termini di fattibilità.

Programma dei lavori

12.00 - 12.15 | Accoglienza e accredito

12.15 - 13.30 | Saluti istituzionali

Romano
Licia Romano Vice Capo di Gabinetto - Comune di Palermo Biografia

Già Dirigente Coordinatore dell’Area della Scuola dal 1998 al 2002 e dal 2007 al 2015. Attualmente Dirigente del Settore Sviluppo Strategico del Comune di Palermo e ricopre anche il ruolo di Vice Capo di Gabinetto. Dirige il Servizio Relazioni Istituzionali di Aria Vasta, Relazioni Internazionali e Reti di Città; il Servizio Turismo e il Servizio Cerimoniale. Ha in Staff l’Ufficio del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Si occupa della promozione turistico-culturale del percorso Arabo Normanno riconosciuto dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità; della diffusione della Carta di Palermo 2015 sulla Mobilità Urbana Internazionale e dei gemellaggi con altri enti territoriali istituzionali, nazionali e internazionali. Coordina la progettazione strategica inter-assessoriale che richiede il coinvolgimento diretto del Sindaco. Infine coordina le attività del Cerimoniale relative all’organizzazione di visite ufficiali e di incontri istituzionali, nazionali ed internazionali.

Chiudi

Angelini
Aurelio Angelini Professore di Sociologia dell'Ambiente - Dipertimento di Architettura - Università di Palermo Biografia

Coordinatore (2014-16) nell'ambito del progetto europeo M.U.S.T. (Mobility UNESCO Soustainable Tourism) per la realizzazione di itinerari accessibili nei siti UNESCO, cofinanziato dalla Commissione europea. PRIN 2015 - 2018. Responsabile Scientifico dell'Unità di ricerca dell'università degli studi di Palermo, Protecting the Cultural Heritage from water-soil interaction related threats. Coordinatore per l'Università degli Studi di Palermo: Iniziativa: Lifelong Learning Programme ERASMUS; ACTION ERASMUS NETWORKS, "University Educators for Sustainable Development" (UE4SD). Capofila University of Gloucestershire, UNITED KINGDOM.

Chiudi

Stagno
Giovanna Stagno Responsabile GRAF (Gare, Ricerca, Advisory e Formazione) - FPA Biografia

Esperta in comunicazione pubblica e istituzionale, per FPA si occupa del Project Management di progetti di comunicazione integrata, formazione e advisory della PA sui temi dell’Open Government, Open Data, partecipazione, ecc… Tra i più recenti il “Progetto Open Data Lazio” della Regione Lazio, la Campagna di comunicazione istituzionale per il Censimento dell’Industria e dei Servizi di ISTAT, il Progetto S.P.E.SLab per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Progetto “MiglioraPA. La customer satisfaction per la qualità dei servizi pubblici” della Funzione Pubblica. 

Chiudi

13.30 - 14.00 | Light Lunch

14.00 - 14.30 | Introduzione al workshop | Comprendere le pratiche dell’economia collaborativa

  • Comprendere - Pratiche dell’economia collaborativa e come queste possano essere di supporto a specifiche iniziative di sviluppo locale
Fappiano
Daniele Fappiano Imprenditore, innovation advisor, Business coach - OuiShare Italy Connector Biografia

Daniele Fappiano è un imprenditore e un formatore esperto nell’innovazione tecnologica e nella comunicazione integrata per la Pubblica Amministrazione, sia centrale che locale.

Studia, partecipa e sostiene attivamente la co-creazione di strumenti e metodi di economia collaborativa da molti anni, unendo le conoscenze tecnologiche ai fenomeni sociali emergenti. La sua attenzione si è rivolta soprattutto ai temi dell’agricoltura, dell’artigianato e delle economie locali.

La visione sistemica e interdisciplinare ha portato Daniele Fappiano a unirsi a Ouishare - la più grande organizzazione Europea che promuove l'economia collaborativa (vedi ouishare.net) - e in particolare a sostenere il progetto Sharitories in Italia.

Chiudi

14.30 - 18.30 | Workshop | Imparare dal futuro che emerge

SHARITORIES Workshop

  • Co-creare - immaginare soluzioni in risposta ai bisogni locali, con il coinvolgimento attivo degli attori chiave del territorio
  • Costruire - supporto concreto all’implementazione delle politiche collaborative territoriali, disegnando e avviando strategie collaborative territoriali, in risposta alle esigenze specifiche espresse dal territorio
Bindi
Max Bindi Imprenditore, facilitatore di team - OuiShare Italy Member Biografia

Negli ultimi 14 anni ha lavorato con Marcegaglia, FIAT, Mercedes-Benz, Finmeccanica, Saint Gobain, Ferrovie dello Stato, Azimut Yacths, Brioni, Microsoft, Altran, Unisys, Seven Invicta, Re/Max, Pirelli RE, MPS, INA Assitalia, Allianz, Euler Hermes e molte altre.

Nel 1995 è entrato nel modo della crescita personale con Roberto Re e HRD, che ha contribuito a sviluppare per quasi 20 anni. Poi ha capito sulla propria pelle che qualcosa non andava, che quello che pensava di sapere sulla #leadership e sul #potere non gli avrebbe mai permesso di evolvere… ed ha rimesso in discussione tutto ricominciando da Resonate.

“Molte persone continuano a cercare sicurezza o motivazione nella soluzione del leader o del guru di turno, e invece abbiamo bisogno di collective mindfulness o, come ho scelto di chiamarla, di #teamfulness… di un modo di pensare in gruppo che metta il singolo tra parentesi”

Quello che fa con i Team è #facilitazione del cambiamento e della trasformazione: aiuta persone e organizzazioni a ottenere più risultati, più facilmente, in modo più sostenibile. Li aiuta a sviluppare #teamfulness: consapevolezza, leadership del profondo, capacità di accogliere ciò che emerge, osservare, confrontarsi, ragionare, lavorare insieme, disegnare il futuro.

Chiudi

18.30 - 19.00 | Networking finale e chiusura dei lavori

Torna alla home